Premonizioni o coincidenze: flash back natalizio

Stamattina pensavo ai periodi prenatalizi degli ultimi anni e ho avuto un flash del periodo in cui avevo le antenne. Come ho già detto da tre anni ho percezioni extrasensoriali praticamente azzerate e mi manca un po' lo spirito, o meglio la sacralità che mettevo in alcuni gesti, anche banali, come accendere un incenso.
Ho scoperto, grazie all'aiuto di chi l'ha vissuto prima di me, che la maternità cambia molto anche il modo di sentire e vivere l'invisibile e mi trovo a dover re-imparare nuovamente molte cose.
Mi è capitato spesso di parlare con alcune persone che erano così desiderose di avere un potere extrasensoriale (nella speranza di sentirsi speciali o importanti) da proiettare e interpretare qualsiasi cosa come un segno.
L'aneddoto che segue forse è banale ma credo aiuti a capire che alcune cose non rendono speciali ma al contrario tolgono sorpresa alla vita e sentire alcune cose in anticipo può essere una croce soprattutto se non si può fare nulla. Anche perchè stupire con queste cose spesso spaventa (non mi riferisco all'esempio ma a quello che si può fare) e ci si trova soli oppure con una marea di gente che vi considera per quello che sapete fare e non per ciò che siete.

Sono passati sei, forse sette anni, da quel dicembre in cui mi recai con un'amica in un grosso centro commerciale per comprare un albero di Natale. Non vivevo in questa casa ed ero ancora pendolare tra Bergamo e Roma e il mio amico mi fece vedere quello che per lui era il top dell'albero di Natale: un affare di 50 cm in fibra ottica a forma di albero, secondo lui sufficiente per creare lo spirito natalizio in casa. Erano giorni complessi per noi: io stanca di questo avanti e indietro divisa tra lavoro e famiglia da una parte e amore dall'altra e lui che non se la sentiva di farmi lasciare ogni cosa e iniziare una convivenza (e a parte la paura tipica degli uomini era forse più consapevole di me del salto che avrei dovuto fare).

Mi recai con quest'amica a fare acquisti. Uscimmo dal centro commerciale con due alberi. Il mio da 1.50 m e il suo un po' più alto tutte e due intente a voler smuovere compagno e marito per le festilenze.
Arrivate nel parcheggio prima di tornare a casa lei mi diede un pacchettino e disse:
"Questo è un regalo per te. Non è per natale. Mi andava di prendertelo perchè ti ho sentita un po' giù in questi giorni".
Imbarazzata come mi capita di fronte ai regali lo presi e lo toccai per indovinare cosa ci fosse: "Magari un bel portachiavi per le chiavi di casa che non mi darà mai" dissi ironica mentre aprivo il pacchetto in cui c'era un portachiavi a forma di gatto che tutt'oggi custodisce le mie chiavi di casa.
"Certo che voler fare una sorpresa a te è dura" aggiunse.
Mi scusai perchè non volevo rompere la magia e il mio pensiero era alle discussioni dei giorni precedenti. L'imbarazzo per il regalo diventò imbarazzo per aver osato e mi sentii inadeguata.  L'avevo sparata e in quel pacchetto ci potevano essere  altre mille cose.

Qualche giorno dopo preparammo la sorpresa per i nostri rispettivi amori.
Addobbai l'albero e spensi tutte le luci di casa e mi nascosi in modo che io vedessi lui ma non il contrario. Quando entrò trovò l'albero (anche questo in fibra ottica) che illuminava casa di colori diversi in un moto perpetuo quasi ipnotizzante. La sua espressione fu pazzesca! 
I nostri amici da quell'anno si godono l'albero dentro casa e per noi è un momento di magia che ci concediamo con piacere a maggior ragione ora che c'è il pupo.
Venti giorni dopo iniziò la nostra convivenza ufficiale che pochi giorni prima mi sembrava improbabile.

Saranno state le luci ipnotiche a compiere il miracolo o il portachiavi avuto in regalo?

NB. La capacità di toccare un oggetto, raccontare la storia o dettagli della persona che l'ha posseduto o altro si chiama precognizione. Per errore spesso è associata alla premonizione che invece riguarda la capacità di sapere in anticipo eventi futuri. La differenza come sempre è solo teorica perchè in generale si usa il termine premonizione.

Add A Comment