carte oracolo

Scegli una carta: aprile 2020

Aprile è iniziato da qualche giorno e non serve essere veggenti per sapere che probabilmente non sarà molto diverso da marzo. Tutto dipende da cosa succederà dopo Pasqua ma secondo me possiamo stare tranquille ancora tutto il mese e forse anche parte del prossimo. Avremo tempo per consolidare la nostra routine e nutrire la visione che abbiamo del Nuovo mondo. Nel frattempo però vediamo come vivere questi giorni e quale consiglio arriva dalle carte oracolo.

I mazzi di aprile

Per questo mese ho scelto il mazzo Divine Doors (che non ho acquistato a scopo divinatorio) e ho aggiunto Oracle of Mystical moments. Ho scelto questi due mazzi perché voglio proporti una lettura insolita. Ingrandisci la foto qui per scegliere la tua porta


Tu concentrati sul respiro e scegli una porta

 

Dopo esserti centrata sul respiro e aver scelto la tua porta, guarda l'immagine sotto (ingrandisci) e incontra la persona che ti aspetta. Mettiti comoda perché sono sicura che avrà un messaggio importante per te.

 

carte oracolo

 

Entra, accomodati!

 

Porta azzurra (a sinistra)

Se hai scelto questa porta preparati perché stai per incontrare una donna speciale. Ama stare dietro le quinte, è riservata e piuttosto introversa. Non ama la mondanità, sui social network si sente un pesce fuor d'acqua e quando esce indossa sempre un grande cappello o occhiali da sole enormi.
Certo, questo attira l'attenzione su di lei ma la protegge da sguardi indiscreti e la fa sentire al sicuro.
Non le interessa essere vista.

"Il mondo è un luogo pericoloso. Sto bene da sola, le persone non hanno bisogno di me e io non ho bisogno di loro".

Probabilmente la troveresti intenta a creare oggetti con le mani. Incanala così la sua creatività ed esorcizza le sue paure.
Sceglie con cura di cosa nutrirsi, i pensieri da coltivare, i gesti delicati e persino le parole con cui esprimersi. A volte  lo fa spinta da moti interiori ecologisti, altre perché è convinta che, così facendo, non verrà toccata da incidenti, malattie e disgrazie varie.
Preparati a incontrarla perché di certo di chiederebbe:

Quali abitudini, gesti, pensieri,
comportamenti dannosi per te
stai perpetrando?

Probabilmente alla tua risposta seguiranno diversi suggerimenti che dovresti tenere in grande considerazione per il solo fatto che ti ha concesso del tempo per parlare con lei, occhi negli occhi. Sentiti privilegiata per questo e onora l'incontro scegliendo quali cambiamenti desideri nel profondo e muovivi per portarli nella tua vita.

"Se hai paura di cambiare, dovresti leggere questo libro" e in un gesto gentile ti consegnerà il biglietto con questo titolo.

 



Porta della luce
(seconda da sinistra)

Superato il varco ti trovi in un cortile dove luce e ombra sono in perfetto equilibrio. La donna che vive qui ha un modo tutto suo per gestire l'ombra. Non cerca di dominarla, non la respinge, non la ignora.
La luce del sole è il suo elemento ma sa che la notte è necessaria per avere il giorno.
Sa che l'ombra diventa spaventosa quando la sua visione interiore non è chiara o quando ha perso il contatto con l'intenzione che la muove.

"Non badare all'ombra. Procedi fino alla luce, vieni da me. Strizzare gli occhi non ti aiuterà a vedere meglio. Al contrario ridurrà il campo".

Cammina e accomodati sul dondolo che vi tiene sospese tra il giorno e la notte. Lasciati cullare per un po' come fossi ancora bambina. Osserva il cortile insieme a lei e nota come la linea d'ombra si sposta con il passare del tempo.

Probabilmente ti proporrà di impastare il pane con lascerà a riposare e lievitare durante la notte.

"Vedi a cosa serve il buio? A riposare e a crescere".

Se vuoi un consiglio non sollevare l'obiezione che il pane può lievitare anche di giorno perché l'ho già fatto. Lei aveva buttato l'impasto sul tavolo con un movimento deciso e mi aveva risposto:

"Il pane crescerebbe anche di giorno ma quando tutto va bene, tu sei troppo impegnata a fare per preoccuparti di crescere".

Conoscendola guarderà la tua reazione per assicurarsi di non aver usato parole troppo forti:

"La luce ti dà la sensazione di poter controllare tutto. Perché hai tanta paura del buio?"

Mentre tu cerchi la tua risposta, ti lascio questa visualizzazione guidata.

Ti aiuterà a sentirti protetta mentre attraversi il buio.

 



Porta sull'Eden
 
(al centro)

Sicuramente avrai sentito parlare di lei. Eva ti aspetta in questo giardino meraviglioso e ti invita a mangiare un frutto dell'albero della conoscenza. Invitarti alla cautela non è una frase fatta perché nonostante il suo aspetto dolce, immersa nella natura con piante e fiori meravigliosi, è qui per un motivo preciso. Seguila e ascolta cosa vuole chiederti:

Tutte le cose che sai non ti aiuteranno a trovare le risposte ai tuoi dubbi. Devi farne esperienza.
Chiedi a me, saprò aiutarti.

Non serve che ti inviti nuovamente all'attenzione, vero? Eva probabilmente nasconde qualcosa. O forse questo è ciò che pensi ogni volta che qualcuno ti fa una proposta allettante e ti chiedi perché abbia scelto proprio te.
Passeggia al suo fianco e ascolta le storie incredibili che ha da raccontarti di quando viveva nel paradiso terrestre e aveva la possibilità di inventare qualsiasi cosa perché era la prima donna e non doveva aderire ad alcun modello che altri avevano creato per lei. O forse sì.

"In questo periodo hai la possibilità di immaginare il tuo paradiso in Terra. Rispetto a cosa hai paura di cadere in tentazione? Quale pensiero ti lusinga e spaventa allo stesso tempo?"

Lo immaginavo. Non ha certo mezzi termini. Eva conosce bene potenzialità e debolezze. Impegna questo tempo per costruire il tuo paradiso in Terra così sarai pronta per rinascere più decisa e sicura di prima.

C'è un libretto piccino, semplice e molto utile che può fare al caso tuo.

 



Porta accostata
(seconda da destra)

Prima di entrare ti consiglio di bussare perché qui abita una donna esperta di seduzione e non so in quali attività o con chi potrebbe essere impegnata. Lei ha fatto della seduzione la sua arma vincente. Sa come accogliere le persone, farle accomodare e intrattenerle secondo i loro bisogni più intimi e nascosti. No, non parlo solo di sessualità ma di desideri profondi che potresti avere per la tua vita. Se dalla stanza oltre la luce esce la musica, probabilmente è sola. Fai attenzione a cosa senti.

Se ti stai chiedendo come puoi ottenere un aumento di stipendio lei è di certo la persona giusta a cui chiedere.
Se stai cercando una socia per un progetto o una collaborazione lei saprà come aiutarti a chiedere nel modo giusto.
Osserva le sue movenze gentili ed eleganti, mai volgari o eccessive, e guarda come riempie lo spazio della sua presenza. Le è facile perché si muove solo in questa casa, nella sua comfort zone. Per questo ottiene tutto ciò che vuole. Non si misura mai con ciò che non conosce e questo le permette di portare a casa ogni risultato, anche se sono tutti più o meno simili. La seduzione è uno strumento utile se ben dosata.

Se le fai la domanda giusta probabilmente ti racconterebbe della volta in cui si era innamorata perdutamente di un uomo e aveva fatto di tutto per conquistarlo lasciandogli credere che fosse lui a condurre il gioco. I loro incontri erano sempre intensi, pieni di passione, di racconti sulle loro vite, di complicità, amicizia, amore e confidenza. Fu solo decidendo di uscire dalla sua comfort zone che capì che tra loro mancavano sincerità e onestà. Lo incontrò per le vie del paese che reggeva la mano a un'altra donna, non certo una parente da come la guardava. Asciugandosi gli occhi con un fazzolettino ripiegato con cura su se stesso ti direbbe:

La seduzione, amica mia, è un'arma a doppio taglio. Sii attenta a non esagerare nell'usarla e nel subirla.
Chi e cosa ti piacerebbe conquistare in questa fase della tua vita?
La più grande forma di seduzione deriva da sincerità e autenticità.
Il resto sono solo mezzucci.

 



Porta arancione
(a destra)

Se hai scelto questa porta preparati perché stai per entrare in un luogo magico. Farai fatica a trovarla e dovrai cercare tra migliaia di fiori. Questa donna ama così tanto la natura da essere diventata lei stessa un fiore. Vive come un fiore, pensa come un fiore, profuma con un fiore e ha la delicatezza e la sensibilità di un fiore.
Aguzza la vista per trovarla poi ascolta cos'ha da dirti. Apri bene le orecchie e il cuore perché parla quasi in un sussurro. Ti racconterà di come ha perso di vista l'obiettivo per essersi identificata così tanto nel suo lavoro e la passione fino a scordarsi di tutto il resto.

Non esistevo più come persona. Ero solo una fiorista.
Esistevo solo in funzione dei miei fiori e delle piante di cui mi occupavo.
Mi sono persa.

Sono certa che ti racconterà della volta che al posto delle vitamine per errore ha bevuto del fertilizzante naturale che aveva preparato per le sue piante e che, tutto sommato, non le era dispiaciuto poi tanto. O della volta che aveva cacciato un pretendente che aveva osato presentarsi con un fascio di fiori recisi e gli diede dell'assassino prima di sbatterlo fuori casa. Potrebbe continuare per ore a parlarti di piante, fiori, terricci e impollinazione. Tra una frase e l'altra però sono certa che ti darà qualche dritta utile.

Mi illudevo di poter controllare tutto come se le piante non avessero diritto a vivere secondo i loro ritmi, che non sono i miei. Volevo forzarle, impollinare fuori stagione, fertilizzare per aumentare la crescita. Contava solo il mio obiettivo. Non so se fosse per dimostrare a me stessa o agli altri quanto ero brava ma adesso non so più cosa mi piace, non assaporo il gusto dei cibi, non passo tempo con le persone a cui dovrei voler bene perché per me esistono solo i fiori. Credo mi stiano spuntando anche le spine.

Ti sembra esagerata? Sì, lo è. Eppure se hai scelto questa porta devi fare molta attenzione perché forse in questo periodo hai la tendenza a riempire il tempo con pensieri sul lavoro o con le tue passioni  in modo quasi ossessivo, perdendo di vista tutto il resto.

Chiediti cosa cerchi di compensare?
Cosa vuoi dimostrare?
Quale ferita senti di curare mettendo anima e cuore in quell'obiettivo?

Preparati perché non è molto avvezza ai saluti. Probabilmente ti dirà che deve annaffiare le piante e non ha più tempo per te. Porta pazienza, ormai è dentro quei ritmi e sarà difficile che ne esca in breve tempo ma tu puoi fermarti prima di far finire la tua vita in questo girone monotematico.


La lettura per il mese di Aprile termina qui. Se ti è piaciuta aiutami a far girare il post condividendolo con le tue amiche così giocheranno con te e con questo modo insolito di usare gli oracoli.

Il live meeting su meditazione e mudra è piaciuto un sacco quindi ad aprile ci saranno altre tre appuntamenti (energie, comunicare con il Divino, divinazione) riservati alle iscritte alla newsletter.
Questa sera ci sarà il live meeting sulle energie.
Ci vediamo su Zoom alle 21.
Per avere info sugli altri meeting sentiti libera di scrivermi.

Benedizioni

 

Add A Comment