legge di attrazione - Budda d'oro

Legge di attrazione: co-creare con l’Universo

Quando  ho iniziato a pensare al piano editoriale di quest'anno mi sono chiesta: "Davvero vuoi parlare ancora di abbondanza, ricchezza ecc.? Sei sicura serva scriverne ancora?"
Ci ho pensato a lungo poi mi sono messa in ascolto delle storie, dei pensieri e soprattutto delle frasi che sono costantemente associate ai soldi nei diversi ambiti.
L'errore, secondo me, è pensare che sia sufficiente lavorare su un piano, fare qualche esercizio, visualizzare un po'  per vedere cambiare le cose.

L'abbondanza è oltre il piano mentale

Si parla dell'importanza della gratitudine, dell'atteggiamento (mentale) che si deve avere rispetto ai soldi e si lavora sul sentirsi a proprio agio con i soldi ela ricchezza. Va tutto bene fino a un certo punto perché, se il nodo non è sciolto alla radice, le criticità riaffioreranno. Alcuni sintomi e paure si ripresenteranno nel momento in cui c'è un imprevisto o una nuova sfida. Per farti capire: è un po' come quando soffri di acidità di stomaco e pensi che dipenda dal cibo quindi va tutto bene finché elimini un alimento ma il giorno in cui sgarri ecco che il tuo corpo ha reazioni forti perché è vero che dipende dal cibo ma se la causa è la celiachia non ti basterà fare un po' di attenzione. Infatti, dovrai affrontare un cambiamento più profondo e radicale. Vale anche per i soldi, che tra l'altro non hanno glutine. 😉

Nel nostro caso l'imprevisto può essere un cliente grosso che ti molla, o una riduzione dell'orario di lavoro o la lavatrice che si spacca in un mese già pieno di spese.

Se ti dicessi che queste situazioni sono il risultato della realtà che hai creato prima, ci crederesti?

La realtà rispecchia la visione che hai e/o avevi di te

Intendo dire che queste non sono cose che capitano all'improvviso ma sono la conseguenza di pensieri, paure, sensazioni, timori che hai vissuto e nutrito nel tempo. Magari a livello mentale eri tutta YEAH! e ti ripetevi "Ce la posso fare" come un mantra, ma se a livello profondo l'emozione era di mancanza, scarsità e ristrettezza allora non è certo un caso che la lavatrice si sia spaccata o sia arrivata una multa.

La responsabilità personale nella co-creazione

Veniamo al nocciolo e a uno dei motivi che mi ha spinta a scegliere questo tema: la responsabilità personale. Vedo già che stai scuotendo la testa perché se la cliente non ti ha pagato credi che sia colpa sua.
Facciamo un passo fuori dal concetto di colpa e osserviamo la dinamica.

La legge di attrazione NON significa pronunciare le affermazioni positive, fare degli esercizi divertenti come la lista dei 101 desideri, la sceneggiatura, la parola dell'anno o altre cose gigione.

Queste tecniche servono ad allenarti a pensare e sentire in modo diverso per cambiare, elevare e far evolvere la tua vibrazione dalla sensazione di scarsità a quella di abbondanza.

Il cambiamento però dovrà passare dal piano mentale a quello del subconscio altrimenti il risultato sarò solo superficiale.

Un esempio di co-creazione e responsabilità personale

Torniamo all'esempio della cliente di prima (ma può essere la stessa dinamica anche per un rapporto, una situazione familiare o altro).
Poniamo che una cliente ti abbia contattata in un periodo in cui avevi bisogno di pagare alcune cose. Vi siete sentite, hai capito subito che c'era qualcosa che stonava, ma del resto dovevi pagare le bollette e avevi la sensazione di non poter scegliere. Voglio farti notare che già a questo step, in realtà, vivevi la paura della mancanza di denaro, di non averne abbastanza per le bollette o per fare un bel regalo a tua figlia per il suo compleanno.

Questa cliente ti commissiona un bel lavoro, vi sentite di nuovo, cerca di trattare sul prezzo e tu le concedi uno sconto pensando che devi tenerti la clienti (ancora vibrazione di mancanza) e lei ovviamente accetta. Già nelle prime fasi ti accorgi che è tutto difficile, sembrate parlare due lingue diverse finché, a un certo punto, s'insinua il timore che ti molli. Cacci quel pensiero e tieni duro per via delle bollette perché non ti farà lo scherzo di farti lavorare e poi non ti paga!
Ecco, siamo arrivati al punto cruciale del percorso ossia il risultato: la cliente che non paga. Questo non è frutto dell'ultimo pensiero che hai avuto ma è la conseguenza di ciò che hai iniziato a sentire a livello profondo dalla prima sensazione disarmonica che hai avuto. Probabilmente non eri consapevole di star infilando una vibrazione di mancanza dietro l'altra, ma ne vedi solo l'effetto finale.

La paura è allineata alla mancanza non all'abbondanza

Probabilmente starai pensando: "Mathi, va bene tutto ma io le bollette le devo pagare. Mica posso lavorare solo con chi mi piace". Dato che trasparenza e semplicità sono le mie parole d'ordine voglio fare chiarezza su un altri aspetti:

  1. Rifiutare l'incarito. Chi ha già successo non ha timore di dire di No perché sa che fuori c'è la fila di persone che aspettano il loro turno. E sono arrivate a quel traguardo scegliendo con chi lavorare e non mettendosi a disposizione di tutti perché sentivano e avevano fiducia che il cliente giusto sarebbe arrivato. E parlo di fiducia/fede a livello profondo, zero dubbi.
  2. Effetto specchio. Se hai attirato una cliente pignola forse titi sta facendo da specchio rispetto al tuo essere perfezionista o, al contrario, sarà occasione per lavorare sul tuo non sentirti mai abbastanza.

Aspetta! Se stai pensando: "No, va beh, allora così non combino più nulla" sottolineo che conferma l'essere  sintonizzata sulla mancanza, non sull'abbondanza.

Prova a...

Fai quest'analisi poi lasciami un commento per raccontarmi cos'hai scoperto.

  • Quali sono le 3 situazioni che si ripresentano con maggior frequenza a livello personale o professionale?
  • Su quali aspetti dell'abbondanza ti senti più fragile?
  • Quale lezione senti essere legata a questi fatti?

Prenditi il tempo di osservare, pensare, riflettere e soprattutto ricordare come ti senti e cosa provi in questi momenti e quali pensieri hai avuto prima che situazioni o imprevisti si presentassero.

Hai già visto i temi dei live meeting? Anche questo mese i posti sono già sold out ma ti invito a visitare questa pagina per per scoprire i temi in programma per i prossimi mesi (in ordine sparso). A questo link trovi tutte le info su questi incontri di gruppo.

 

Add A Comment