scegli una carta 11

Scegli una carta #11 (dal 30.10 al 5.11)

In effetti per la settimana di Halloween avrei dovuto usare solo le Shapeshifters dato che sono un tantino ombrose e oscure. Oppure avrei potuto scegliere quelle che, secondo me, sono le più brutte. Ebbene sì, ce l’ho. Tu hai un mazzo di carte che proprio non riesci a usare perché ti fa orrore?

La scorsa settimana ho chiesto quale agenda usi. Voglio ringraziare chi mi ha postato link o foto della propria svuotamente ossia l’agenda. Qualche giorno fa sulle stories di Instagram ho postato un paio di video sulle due agende che ho preso per il 2018.
Ferma. Se stai per chiedermi: “Perché DUE?” te lo dico subito. Una sarà l’agenda di lavoro mentre l’altra sarà per un altro progetto, ma te lo spiego verso fine anno così nel frattempo, metto a punto i dettagli dell’idea.

E poi… ti faccio una confessione. Mi capita spessissimo di comprare due cose. Una per me e una per Mathi, ovviamente. Scherzi a parte, periodicamente mi chiedo se io non sia una gemella sopravvissuta perché questa abitudine ce l’ho fin da piccola. Ricordo che alle medie spesso compravo indumenti dello stesso modello, ma di colore diverso. Compro due smalti per volta, due paia di scarpe, e sì, anche due agente.
Ok, a Natale mi faccio regalare una visita dallo psichiatra. Anzi due! 😉
Basta chiacchiere, veniamo al sodo.

I mazzi della settimana

Partiamo dal centro. Shapeshifters, ombrose, oscure e lavorano sulla paura del cambiamento.
Ai lati troviamo i tarocchi di Rajneesh che si basano sullo storytelling, sono più pacate, ma a volte presentano storie un po’ splatter. 😛
Ai lati le Keepers of the light che portano i messaggi dei maestri di Luce e sono delicate e avvolgenti come una tazza di cioccolata calda e la copertina di pile mentre guardi la tua serie tv preferita.

Le carte della settimana


The Shekinah 
(la prima a sinistra – The keepers of the light)

Rappresenta la fiamma gemella di Holy spirit e ha il compito di portare il concetto di femminile di Dio che generalmente è raffigurato come maschio. Shekinah non è sono un Essere di luce, ma rappresenta la consapevolezza della propria essenza che si manifesta sul piano fisico. L’invito di questa carta quindi è di consacrare e onorare la tua parte spirituale, danza nel mondo, riconosci il tuo splendore.

Sei un essere divino che si muove sul piano della materia quindi porta equilibrio e uguaglianza nel mondo. Stai già mettendo a frutto i tuoi talenti e la tua unicità? Ricordati che i tuoi doni e talenti sono esattamente ciò che serve per l’ambiente in cui vivi.

Intelligenza (la seconda da sinistra – Tarocchi di Rajneesh)

La prima volta che vidi questa carta mi ricordò l’Eremita dei tarocchi. A volte sei bravissima nelle piccole cose, ma ti perdi in altre faccende perché cerchi le risposte dove non sono. Osservi fuori e non dentro, ti fai distrarre dall’ambiente, dalle opinioni, dalle regole e dalle consuetudini.

L’invito di questa carta è di usare intelligenza, non sprecare energie cercando la beatitudine o la felicità fuori da te, ma rivolgi lo sguardo all’interno. Lì troverai ciò che hai perso. (Per capire meglio questa carta ti aspetto lunedì 30 nel pomeriggio su Instagram)

Bats In the Belfry (al centro – mazzo: Shapeshifters)

Il consiglio di questa carta è di andare oltre i tuoi limiti, le tue paure e le convinzioni limitanti e solo così potrai ottenere grandi cose. Il pipistrello si muove nel buio, sente ciò che altri non percepiscono e si muove agevolmente ignorando i giudizi e le convinzioni limitanti perché la sua sensibilità lo guida e si affida alla sua natura. L’invito per questa settimana è di muoverti, dato che forse vivi una situazione stagnante. Puoi ottenere grandi cose. Spicca il volo!

Se temi di non avere la forza necessaria per perseguire i tuoi obiettivi e davvero sei bloccata e non riesci a decidere quale via percorrere approfitta di Le 4 vie e scegliere sarà una passeggiata. 😉 

 

scegli una carta #11

Al di là della piccola famiglia

Questa carta ti ricorda che l’eccessivo attaccamento per la famiglia può essere un ostacolo perché nel momento in cui resti legato alla piccola famiglia non ti apri alla famiglia universale, di Dio (o della Fonte o come preferisci chiamarla) che è ben più grande e ha per te obiettivi più importanti.

Solo nel momento in cui nasci anche mentalmente e spiritualmente come essere e esci dal grembo familiare diventi realmente tu, libero dai condizionamenti che ti impedscono di essere autonoma e indipendente. L’invito è di fare un salto ed emanciparti, diventare semplicemente te stessa su ogni piano. (Per capire meglio questa carta ti aspetto sulle stories di Instagram lunedì 30 nel pomeriggio).


Holy amethyst 
(carta a destra – The keepers of the light)

Questa carta rappresenta la fiamma gemella dell’arcangelo Zadkiel. Entrambi questi esseri di luce ti aiutano a superare la paura e le sfide del passato, imparare da esse e trasformarle in saggezza. Questa carta ti ricorda che è giunto il momento di lasciare andare il passato e di fare pulizia.

Lascia andare e fai ordine non solo sul piano fisico, ma anche emotivo e spirituale. Concediti di andare oltre e ricordati che il pensiero è un’arma potente che ti permette di agire come un mago e creare una realtà diversa da quella che vivi ora.


La visione d’insieme

Anche questa settimana voglio farti usare un po’ le antenne quindi ti invito a osservare le carte e a lasciarti ispirare. Prima di continuare la lettura, se vuoi, leggi i significati delle altre carte così ti sarà più facile comprendere l’insieme.

Se dovessi cercare una definizione che accomuna tutte queste carte direi che è esci dalla comfort zone.
Già perché:

  • quando comprendi la tua essenza e vuoi esprimerla
  • rivolgi l’attenzione dentro di te per capire chi sei e cosa vuoi realmente
  • a quel punto riconosci i limiti che hai assimilato e ti accorgi che non stai usando i tuoi sensi allargati
  • e nel momento in cui ti apri alla famiglia più grande e accetti il tuo ruolo divino 
  • allora superi ogni rancore e il passato diventa saggezza, evoluzione, amore.

Sembra facile, no? In quale step del percorso sei bloccata? Dai, raccontami quale carta hai scelto.

Anche il mese di ottobre se ne va e il 4 novembre ci sarà l’ultimo cerchio di meditazione a distanza con le sfere di luce del 2017 (gratuito e riservato alle iscritte alla newsletter). Hai tempo fino a stasera per inviare la tua adesione così avrò modo di preparare la tua sfera. Se non hai visto l’email controlla lo spam e le promozioni (se usi gmail). Grazie! Per i cerchi del prossimo anno ci sarà una bella novità. Anzi due! 😛

Comments

  1. Conny

    Cara Silvia, questo penso sia uno dei miei appuntamenti preferiti della settimana, e sono felice che capiti di lunedì, perché è un po’ come avere un regalo di Natale nel giorno più pesante della settimana. Però oggi non ho ancora letto il post, sono venuta sulla tua bacheca perché ho assegnato al tuo blog il Liebster Award, visto che è uno dei miei blog preferiti. Non mi dilungo oltre, ho da scegliere la mia carta, trovi tutto sul post che ho scritto appositamente https://connyscreations.wordpress.com/2017/10/30/quando-il-liebster-chiama-tu-rispondi/#more-6364

    1. Seh, ciao! Arrivi tardi! L’ho già visto!!! Grazie! Ti ho taggato sulle stories di IG. 🙂
      Grazie della fiducia e dell’apprezzamento. Grazie di <3.
      Ti pensavo ieri perché il prossimo we c'è Abilmente e mi son detta: "Chissà se Conny viene a fare un giro in fiera". 🙂

  2. Conny

    Ho scelto The holy Ametist e come sempre , tu e le carte, cogliete i momenti che sto attraversando. Devo fare il passo, so che se ci riuscirò potrò aiutare sia me stessa che chi mi sta intorno. (la carta accanto poi ci sta tutta!)

  3. vale

    Vai oltre i tuoi limiti, spicca il volo sono lì, parto, ti assicuro che con i miei tempi ma parto

  4. Annalisa

    La 2 quella dell’intelligenza. Mi calza a pennello, soprattutto per oggi. Ma non solo.

Add A Comment