EFT per il mal di testa

Inizia un'altra settimana e se non ami il tuo lavoro forse soffri della sindrome del lunedì che, in alcuni casi, comprende anche il mal di testa. O forse sei tra coloro che soffrono di questo disturbo e hanno notato una certa schematicità nella sua comparsa. Se hai un fidanzamento di lunga data con il mal di testa sei arrivata nel posto giusto perché in questo post ti spiegherò come trattarlo con una tecnica davvero efficace.

Il primo anno di università avevo una camera in affitto in una sorta di convitto di suore. C'era una ragazza che studiava ostetricia e quando qualcuno aveva mal di testa era solita ripetere: "Il mal di testa è come un parcheggio. Ci vuole tempo per riempirlo di auto e ancor di più per svuotarlo. Meglio bloccare l'afflusso sul nascere piuttosto che trovarsi in coda per ore". In questo post troverai una tecnica semplice, veloce ed efficace per intervenire prima che il flusso di auto aumenti e tutto si blocchi.
Ho notato che spesso sono le donne a lamentarsi di aver mal di testa. Ehi, non mi riferisco a vecchie scuse eh! Ho notato anche che solitamente l'emicrania arriva per fermare la mal capitata. Della seria: "O rallenti il ritmo oppure ci penso io a metterti a KO". Conosco diverse donne che fanno fatica a fermarsi e sanno perfettamente che il loro mal di testa, ormai cronico, le aspetta dietro l'angolo.
Ho sofferto di mal di testa per diversi anni come conseguenza dei colpi di frusta. Nel mio caso reiki era ottimo per far passare il dolore muscolo-tensivo dovuto a cervicale. Praticamente mi addormentavo durante il trattamento e, dopo una buona dose di sonno, mi svegliavo come nuova. Più o meno.
Per l'emicrania, specie il tipo a grappolo, reiki pare non essere così efficace mentre l'EFT lavora in modo più diretto e specifico. Vediamo insieme come pianificare un autotrattamento per l'intervenire sul mal di testa.

Per prima cosa ti invito a scaricare il file con la sequenza e a vedere questo video esplicativo.
Fatto? Bene. Ora sei pronta.

Sequenza EFT (per il mal di testa)

Che tipo di dolore é? Su che scala di intensità sei da 0 a 10?
Set up - "Anche se ho questo dolore trafittivo (oppure è sordo, freddo, pungente, pulsante? Come lo definisci?) io mi amo e mi accetto completamente, profondamente e globalmente".
Tapping - 
Picchietta come da sequenza mostrata nel video ripetendo la frase reminder "Questo mal di testa"
Check - Ora ricontrolla quanto è il tuo livello di dolore su una scala da 0 a 10. Il dolore è cambiato, diminuito, aumentato o si è spostato?

Secondo giro - "Anche se ho questo restante mal di testa (o emicrania, mi raccomando usa le parole con cui sei solita chiamarlo) io mi amo e mi accetto completamente, profondamente e globalmente".
Tapping -
Picchietta i punti della sequenza usando la frase reminder "Questo restante mal di testa".
Check - Ricontrolla il tuo livello di dolore su una scala da 0 a 10.

Vediamo quali situazioni possono presentarsi.

  1. Il dolore è calato. Bene! Procedi con altri giri ripetendo la sequenza precedente fino a quando il dolore è arrivato a zero. Non acconentarti di essere a 1 o a 2, rischi di trovarti nuovamente con il mal di testa nel giro di qualche ora per colpa di un'auto che non trova l'uscita dal parcheggio. 😉
  2. Il dolore è stabile. Ok, bisogna iniziare la caccia alla resistenza. "Anche se ho questa resistenza a lasciar andare il mal di testa, io mi amo e mi accetto completamente, profondamente e globalmente". Ripeti il resto della sequenza usando questa frase. Presta attenzione e osserva quali immagini, sensazioni, emozioni si presentano alla tua mente. La chiave potrebbe essere proprio lì. Magari ti ricordi di aver preso un colpo di freddo scendendo dall'auto o di aver iniziato ad avvertire dolore dopo una conversazione poco piacevole. Una volta trovata l'interruttore emotivo che ha acceso il tuo zzzz! sei pronta a liberarti dal mal di testa.
  3. Il dolore è aumentato. In questo caso chi si tratta si rende conto di aver toccato un punto doloroso proprio legato alla causa che ha originato la crisi di emicrania. Es. eri a 6, fai un giro e il tuo dolore schizza a 8. Mentre ti stai trattando ti è venuto in mente di aver discusso in ufficio con una collega. Direi che questo è l'episodio da trattare.

In alcuni casi il mal di testa è legato a intolleranze alimentari quindi abbi cura di precisare la causa nella frase di set up specificando "Anche se ho mal di testa perché ho mangiato (es. cioccolato, glutine, pomodori, zuccheri, ecc.) io mi amo e mi accetto completamente e globalmente" e procedi con la sequenza come descritto sopra.
Se preferisci una via ancora più veloce, puoi prenderti una pastiglia e sono sicura che il dolore passerà in fretta però se soffri di mal di testa frequentemente, potrebbe essere interessante per te provare a capire come mai usi questa forma di protezione per chiedere un break alla tua vita. Non scordarti di farmi sapere come ti sei trovata con questa tecnica.

Credit image

 

Add A Comment