meditazione creativa-pervis16

Pervis16: nona tappa

Siamo arrivati alla nona tappa del Pervis16, il percorso di visualizzazione creativa che ci terrà compagnia nell’arco del 2016. Siamo ancora nella seconda area tematica relativa alla luce. Se sei arrivata al blog solo ora ti invito a leggere questo post di presentazione del #pervis16. Preparati alla meditazione nel tuo spazio sacro, rilassati e quando sei pronta osserva la nuova immagine e leggi l’incipit di questa tappa di meditazione creativa davvero suggestiva.

Buona vision!

Ero seduta nella biblioteca del castello. Indossavo l’abito migliore di cui disponevo e avevo raccolto i capelli per calarmi meglio nell’atmosfera che si respirava in quella stanza enorme e piena di libri di ogni epoca. Stavo aspettando che la domestica mi servisse la solita tisana serale, ultimo compito a cui assolveva prima di ritirarsi nella sua stanza. Si congedò da me con un inchino augurandomi la buonanotte. Solo in un’occasione ho avuto il sospetto che potesse aver intuito cosa accadeva nel castello nella notte di luna piena di maggio ma, se anche avesse capito qualcosa, era abbastanza saggia da non darmene conferma e il suo comportamento restò il medesimo di sempre. Ebbi il tempo di finire la mia tisana e aspettai sfogliando un libro. Quando iniziarono i rintocchi della mezzanotte, uno dopo l’altro, si palesarono i miei ospiti. Gli spiriti dei dodici maestri di vita e mestieri che speravo potessero insegnarmi qualcosa, erano soliti incontrarsi in quella stanza una sola notte l’anno e io fui felice di poter presenziare alle loro riunioni. Quella sera si presentarono…

 

©Testo Mathilda Stillday

Salva

Add A Comment