Convinzioni limitanti e frasi ricorrenti

Due settimane fa ti ho parlato di una delle convinzioni limitanti relativa al tunnel dei pensieri negati. Forse non hai notato che c’è anche un’altra convinzione che sembra il suo esatto opposto, ma conduce alla stessa meta.

Succede che sei in un periodo in cui tutto gira a meraviglia. Il lavoro va alla grande, in famiglia stanno tutti bene, frequenti una compagnia super e hai iniziato a frequentare un uomo davvero yeah! quindi ti sembra di avere la Dea bendata come angelo custode. Te ne stai beata nella tua abbondanza e ti godi il momento, vivi e assapori ogni emozione perché hai la sensazione di esserti costruita, passo dopo passo, una situazione fantastica in cui ti senti in connessione con l’Universo e sembra che nulla possa disturbarti. Ti senti in pace con il mondo e hai la sensazione di goderti un paesaggio magnifico dopo aver scalato la montagna. Ti è mai successo? Spero per te di sì e ti auguro di vivere moltissimi periodi Wow!

Poi un giorno arriva l’amica di turno, si fa per dire,  e ti dice: “Certo che sembra andarti proprio tutto bene“. Sul momento sorridi con una certa soddisfazione, poi inizi a pensare che la fortuna si paga e che quando tutto va bene poi arriva la mazzata perché non è possibile che tutto viaggi a gonfie vele. Scacci il pensiero malefico e ti dici che era solo una frase buttata lì, non merita la tua attenzione eppure qualcosa in te è cambiato. Quella frase può attivare una convinzione limitante secondo la quale in realtà nulla arriva gratuitamente quindi quando tutto gira per il verso giusto poi accade qualche disgrazia a ricordarti che sei solo un piccolo esserino indifeso e tutto potrebbe svanire da un momento all’altro…o almeno questo è quello che ci hanno sempre fatto credere.
Ehi, non funziona così. Non è l’Universo a punirti con una disgrazia o un imprevisto ma, al contrario, è proprio il cambiamento interiore che metti in atto nel momento in cui inizi a temere di perdere qualcosa, di essere punita per l’abbondanza come se dovessi pagare un pegno che ti fa scivolare in un assetto mentale completamente diverso da quello in cui stavi. Passi dall’abbondanza al timore che debba succedere qualcosa.
Fai un passo indietro. La situazione idilliaca che stavi vivendo NON era il frutto di un regalo, ma il risultato di quello che hai seminato e costruito nei mesi precedenti. Non è arrivato gratuitamente. Non devi pagare nessun pegno drammatico o negativo. Hai già dato prima in termini di sforzi, ore di lavoro, pensieri, visualizzazioni, impegno, energia e tempo per arrivare a quel traguardo quindi non pensare che ora ti debba essere tolto qualcosa perché credi di aver avuto troppo.

Il troppo è un tuo limite interiore che si attiva nel momento in cui scopri di essere in grado di poter manifestare davvero ciò che hai desiderato e sei diventata esattamente ciò che volevi essere. Hai capito di essere uscita dalla tua comfort zone e di poter meritare altro. E questo è il risultato del tuo percorso. Sarebbe come se dopo anni di studio arrivassi al traguardo del diploma e poi qualcosa o qualcuno te lo togliesse (tra l’altro è un incubo frequente, lo sapevi?). Stai serena, e ricordati che la tua presunta amica non stava parlando di te, ma di quello che lei non è ancora riuscita a fare proprio a causa delle sue resistenze.
Goditi il momento e continua il tuo percorso in serenità. L’Universo festeggia con te i tuoi successi.

Credit foto

Comments

  1. Cristina Moioli

    Come hai ragione… io l’ho fatto … quando mi dico certo tu hai una bella famiglia… che fortuna… Ecco sento come se mi buttassero addosso una maledizione… e forse hai ragione tu sono io stessa che modifico la mia strada, non la persona che mi ha buttato la frase e che io penso mi abbia coperto di malocchio.
    Ne terrò a mente.
    Grazie

    1. Ciao Cristina, sono sicura che la tua bella famiglia sia il frutto di impegno e cura costanti. Godi dei risultati e datti un abbraccio per tutto ciò che fai. 🙂

Add A Comment