Quarta tappa di #pervis16

Siamo alla quarta tappa di #pervis16 sempre relativa alle soglie. Iniziare da questo tipo di flusso ci aiuterà a usare la creatività per scoprire cosa c'è oltre il confine di ciò che ci è noto. Ogni tappa serve per indagare un aspetto di te quindi usala anche come esercizio di introspezione.
Ti piace l'immagine che ho scelto?

Hai già notato differenze rispetto alla tua sensibilità, all'intuito e alla sensitività?

Forse hai avuto qualche intuizione particolare o magari hai ricordato di aver fatto sogni insoliti. L'obiettivo di #pervis16 è preciso ed è finalizzato alla meditazione creativa per metterti in contatto con l'intuito, il flusso interiore e la tua scintilla divina. Qui trovi tutte le informazioni e i possibili sviluppi. Pronta per questa nuova tappa?

In tutto il paese non c’era altro posto incantevole come questo. Ci capitò per caso al termine di una passeggiata. Vide delle persone uscire sorridenti e, chissà perché, aveva pensato che oltre quella porta ci fosse un bar con ottime brioche, una cioccolata calda da scaldare l’anima e ottima musica per rendere tutto ancora più piacevole. Quando stava per entrare aveva esitato un attimo, si era scostata per far uscire altre persone sorridenti e si era accorta che dall’interno non le arrivava il profumo del caffè, ma non riusciva a credere di  essere caduta in errore in modo così eclatante. Si sedette di fronte alla porta per osservare ancora un po’ i visi delle persone che uscivano. Non si stupiva delle donne di una certa età che sembravano  ringiovanite dopo aver trascorso una decina di minuti  nel locale e non si stupì neppure di vedere un nonnino, poco prima zoppicante, varcare la soglia con ritrovata sicurezza. Li guardava e si chiedeva: «Cosa può renderli più sorridenti di una tazza di buon caffè e una brioche?» Non le restava che attraversare la strada e aprire quella porta.

Buona vision!

Add A Comment