Ti presento #pervis16

Gli altri anni avevo organizzato dei percorsi esperienziali sull'energia che si concludevano con i cerchi di meditazione a distanza riservati agli iscritti alla newsletter. Come avrai letto nell'ultima e-mail che ho inviato a dicembre, quest'anno proporrò quattro cerchi di meditazione a distanza e il percorso della visualizzazione, a differenza degli altri anni, sarà sempre lo stesso così che tu possa prendere dimestichezza e superare l'ansia da prestazione che, soprattutto le prime volte, diventa fonte di stress invece che favorire il rilassamento.

Devi sapere che spesso chi fa le meditazioni guidate ha difficoltà a visualizzare. Ma devi sapere anche che la legge di attrazione è molto amica della visualizzazione creativa perché permette di virtualizzare ciò che desideriamo, ossia ci aiuta a passare dal piano mentale del pensiero al desiderio (esteso ai cinque sensi e oltre).
Inoltre, il tipo di channelling che praticavo io era basato proprio sulla visualizzazione come mezzo di contatto.
(Voglio rassicurarti, esistono molte forme di canalizzazione, non solo questa).

Per quest'anno cercavo qualcosa che collegasse scrittura, immagini, storie, intuito, visione, meditazione, canalizzazione, flusso di coscienza, essenza creativa e che mi permettesse di organizzare tutto con un certo anticipo. Allo stesso tempo volevo qualcosa di divertente, ma anche che potesse diventare intimo.
Ho messo in cantiere tutte queste richieste all'Universo dopo ore di lavoro al pc e sono andata a dormire. Poi la mattina del 29 dicembre mi sono svegliata con tutti i pezzi dell'idea al posto giusto ed è nato #pervis16.

Ecco come si svolge.

Cosa significa pervis16?
Sta per percorso visione e 16, oltre all'anno in corso e l'arcano della Torre dei tarocchi che porta grandi cambiamenti, sarà il numero di storie e tappe che ti presenterò.

Come si svolge?
Pubblicherò 16 post con una foto e l'inizio di un racconto (circa mille battute scritte proprio per questo viaggio), divisi secondo tre aree tematiche. Le tre aree saranno in successione e ognuna di esse ti consentirà di fare un pezzo di strada preciso che ti spiegherò nei vari post.
Gli incipit dei racconti saranno l'inizio del tuo percorso di visualizzazione. Puoi viverlo come un gioco oppure usarlo per fare pratica extrasensoriale. L'incipit della storia sarà seguito dalla tua visione che completerà e arricchirà la mia imbeccata. Suggerisco di scrivere il tuo pezzo di storia su un quadernetto come fosse una sorta di diario di viaggio in cui segnerai anche le sensazioni e le difficoltà che hai incontrato nelle varie tappe.
Ti invito anche a condividerlo (blog o FB) usando l'hashtag #pervis16 negli spazi che ti indicherò in modo tale da poter avere un confronto con le altre così anche io potrò leggere e avere un feedback della tua partecipazione.

A cosa serve?
Sarà una meditazione creativa che ti permetterà di esercitare la visione, lasciarti andare al flusso e ti insegnerà a ricevere immagini, sensazioni, parole e messaggi. Per questo sostengo che sarà propedeutico alla canalizzazione. Non ci sono risposte giuste e sbagliate poiché ognuna tirerà fuori e lascerà fluire ciò che sente, percepisce e vive in quel momento. L'obiettivo, lo ripeto ancora, non è scrivere o visualizzare una bella storia quanto entrare nel flusso e lasciarsi cullare senza controllarlo o abbellirlo.

Quanto dura il percorso?
In tutto sono 16 tappe. Stabilirai tu il tempo da dedicare a ogni esercizio e sarai autonoma su cosa fare dei tuoi esercizi (scriverli, lasciarli andare, condividerli o meno). La prima area è composta da sei tappe e seguono due aree da cinque tappe. I post saranno distribuiti durante l'anno e potrai leggerli il lunedì, in alternanza agli altri temi del blog perché parlaremo anche di molto altro.

Sono obbligata a farle tutte?
Sarai completamente autonoma dato che potrai scegliere se fare l'esercizio o no. Ti ho invitato a condividere i tuoi esercizi perché mi piacerebbe organizzare un livello di approfondimento successivo riservato a chi ha partecipato alle varie tappe e ha dimostrato familiarità e predisposizione per questa tecnica.

Veniamo al tema caldo perché sicuramente te lo starai chiedendo. Quanto costa partecipare a pervis16?
La partecipazione alle sedici tappe del percorso base che saranno pubblicate sul blog sarà completamente gratuita.

Poi cosa succede?
Come ho anticipato mi piacerebbe poter seguire personalmente alcune di voi (pochissime) in un percorso di approfondimento con contenuti esclusivi, specifici e mirati a sviluppare questo tipo di potenziale in modo efficace. Ma è prematuro parlare di questo perché preferisco che la tua attenzione sia focalizzata, almeno per ora, sulle tappe del percorso. A tempo debito chiederò chi è interessato ad eventuale approfondimento e invierò una comunicazione con relative info su durata, modalità, programma, costi, ecc. Per me ora è il tempo della lentezza, della maternità, dello studio (eh sì, non smetto mai di studiare) e delle sorprese. 😉

Riassumendo non dovrai far altro che osservare la foto, leggere l'inizio della storia/visione che ho scritto e lasciar viaggiare la fantasia in modo tale che le immagini si presentino senza filtro poi potrai condividere il tuo pezzo di storia sul tuo profilo, blog o negli spazi che ti indicherò (così non perdo pezzi in giro per il web) usando l'hashtag #pervis16.

Tutto chiaro? Se così non fosse lascia un commento qui sotto al post sul blog con le tue domande così che siano di aiuto a tutte. Grazie!

Sei pronta per

entrare in contatto con la tua scintilla divina,

esercitare la visione e

accogliere una nuova percezione?

NB. Se ancora non l'hai letto sappi che Koru, il mio romanzo spirituale, è nuovamente disponibile in esclusiva su Amazon sia in formato cartaceo che digitale. Lo trovi qui. Sono curiosa di sapere che ne pensi e in quale personaggio ti identifichi. 😉

Credit foto Sean Brown

Libri di approfondimento su visualizzazione creativa e meditazione: