LOA e reddito automatico

Dalle prime risposte al sondaggio che ho proposto risulta che i temi che più vorreste approfondire sono intuito femminile ed extrasensoriale e la legge di attrazione. Qualche settimana fa ti avevo proposto questo articolo e anche questo sul concetto di reddito automatico, tanto caro ai vari coach e motivatori che seguo, così ho pensato di parlarti di uno degli strumenti più facili, e ultimamente snobbati, per produrre reddito automatico.

Circa un paio di mesi fa navigando in rete avevo trovato un prodotto fantastico. Rispondeva a tutte le richieste che avevo fatto all’universo:
– non erano le solite creme, integratori, padelle o detersivi per la casa
– aveva un tipo di presentazione che mi corrispondeva alla perfezione
– era un prodotto vario
– brand chiaro, curato e accattivante
– si basava su una mia passione

Erano circa le due di notte e ricordo che ero eccitatissima per aver trovato questa azienda americana che aveva un network marteking basato su un’ampia selezione di tisane, miscele e prodotti legati al mondo del tè.
Non ho esitato e ho scritto subito per avere informazioni sul tipo di network e su come ricevere il kit iniziale. Mi vedevo già con la mia bella teiera in mano mentre pregustavo l’assaggio. Purtroppo il giorno dopo ricevetti una e-mail in cui mi spiegavano che il loro network distribuiva solo negli USA e in Canada. Mannaggia!

Ho cercato altre aziende con lo stesso prodotto pur sapendo che quel brand era davvero ben studiato ma, per l’Italia ho trovato solo reti di prodotti in cialde che non mi convincevano per niente. In quel periodo ero alle prese anche con i disegni per il mio negozio quindi ho seguito il consiglio del mio saggio marito e mi sono concentrata su una cosa sola.

Questo per rassicurarti che puoi continuare a leggere serenamente perché non ti sto presentando nulla e non voglio affiliarti a nessuna rete ma, al contrario, voglio spiegarti perché la vendita resta uno dei modi più sponsorizzati da chi si occupa di crescita personale per guadagnare denaro.
Se te lo stai chiedendo ti rispondo che sì, in passato ho fatto vendita diretta proprio di prodotti di bellezza e cura per il corpo. Poi l’azienda ha deciso di aprire dei negozi in grandi centri commerciali (praticamente ne avevo uno dietro casa) e la vendita diretta non era più conveniente neppure per me che ero consulente quindi ho smesso perché se mi serviva un rossetto andavo al negozio così avevo la possibilità di vedere il colore non sulla cartella colori e gli sconti applicati in negozio erano sempre molto vantaggiosi.

Come funziona il network marketing?

Ce ne sono di vari tipi. Alcune richiedono l’acquisto di un kit d’ingresso. Se il costo del kit è eccessivo loro potrebbero guadagnare solo su quello. Il punto centrale è che chi vende è anche consumatore. Per me questo aspetto è fondamentale. Io non comprerei mai da una persona che non crede abbastanza nel prodotto che promuove, ma decido di fidarmi di chi ha esperienza diretta e conosce davvero il prodotto e non solo perché ha studiato un opuscolo informativo.
Ovvio, chi vende prodotti di bellezza non avrà provato tutto il catalogo, ma conosce la filosofia dell’azienda e avrà usato vari articoli di cui mi potrà parlare con entusiasmo e spero avrà l’onestà di dirmi “Ho provato questo ma non mi sono trovata bene”.
Tanti snobbano la vendita perché in passato molte aziende applicavano un sistema di tipo piramidale che oggi è assolutamente vietato. Qui trovi l’elenco delle aziende che aderiscono all’AVEDISCO per la tutela dei venditori e consumatori della vendita diretta.
Il network può puntare solo vendita diretta (quello americano che avevo trovato era così e questo era un punto a suo sfavore) oppure consente di creare la propria rete per lavorare in team opzione che permette di guadagnare molto di più proprio in funzione del concetto di reddito automatico.
Nel momento in cui si hanno altre collaboratori si prendono le provvigioni sul fatturato fatto da chi fa parte del proprio team. Le provvigioni e il sistema di network variano da un’azienda all’altra quindi parlare di numeri e percentuali ha poco senso ed è bene leggere attentamente ogni contratto prima di firmare.

Perché si parla di reddito automatico?

L’obiettivo del network marketing non è solo consumare il prodotto e venderlo, ma creare una rete di clienti soddisfatti che abbiano voglia, come è capitato a te, di proporre ad altri il tuo prodotto.
Questo genera un reddito automatico nel momento in cui  ricevi una provvigione anche sulla vendita effettuata da altri inoltre, avrai il prodotto a un prezzo scontato e questo è il primo guadagno che ti troverai in saccoccia.
Bob Proctor, nel suo video La fonte della ricchezzache amo riguardare spesso – , ha spiegato i suoi inizi proprio nel network marketing con le assicurazioni auto, mentre altri autori hanno raccontato della loro esperienza con il MLM (multi level marketing) grazie agli integratori.
Dai, sono sicura che conoscerai qualcuno che fa il consulente di integratori, creme o contenitori per alimenti.

Le resistenze più comuni

Sono sicura che stai pensando almeno una di queste cose:
– “La vendita non fa per me”
– “Non ho abbastanza contatti”
– “Le persone che conosco non sono interessate a questo tipo di prodotti”

La cosa fondamentale secondo me è credere nel prodotto e questo è uno dei motivi per cui non ho (ancora) ripreso un’attività di MLM. Non ho trovato il prodotto che rispondeva ai cinque punti sopra. O almeno non ancora.

Qual è l’illusione legata a questo tipo di lavoro?

L’errore più comune è pensare che con il network marketing si facciano soldi senza doversi impegnare. Il network di clienti che amano comprare da te va creato e in seguito potrai avviare anche una rete di venditori. Pensare di vendere due barattoli di creme o integratori e iniziare a guadagnare milioni di euro è illusione quanto sperare che il tuo capo ti paghi anche se non vai al lavoro! Spesso chi inizia un’attività di MLM lo fa come secondo lavoro. Non mi piace neppure usare il termine hobby perché se si vogliono risultati non si può pensare di dedicare a questa attività un’ora a settimana. O meglio, lo puoi fare ma i risultati saranno proporzionati a quanto produci in quell’ora. Oppure puoi decidere di dedicarti alla vendita per un’ora al giorno, o per dieci ore a settimana, o venti in base alla tua flessibilità e disponibilità. Però se trovi un MLM che permette di fare soldi senza manco alzare il telefono o mandare una mail, avvisami ma solo se il prodotto risponde ai cinque punti di cui sopra. 😉

Conosco persone nel MLM che guadagnano un secondo stipendio o uno stipendio part-time. Sono in vari settori e propongono diversi articoli quindi so che se ci si impegna, come in ogni cosa, i risultati arrivano eccome.
Robert Kyosaky parla di regole di mercato. La base del reddito automatico è lavorare bene una volta per costruire e guadagnare mille volte. E’ un moltiplicatore di ricchezza e questo è solo uno dei tanti strumenti che puoi usare e che ti permetteranno di guadagnare in automatico.

 

Comments

  1. Teresa

    Ciao, complimenti per l’articolo . Una bella disamina, acuta e onesta, di una realtà lavorativa diversa. Io ho iniziato da poco a lavorare nel NM e mi ritrovo in quello che dici. È un lavoro serio che va fatto con metodo, impegno e serietà. Stasera ero un po giù , dopo aver incassato una serie di no, non tanto per i prodotti ma proprio sul fatto che mi occupo di NM. Certe volte le persone dicono di no senza sapere cosa sia probabilmente a causa di un pregiudizio. Volevo semplicemente dirti grazie perchè leggendo il tuo articolo mi sono risollevata.

    1. Ciao Teresa, capisco bene il tuo stato d’animo e conosco i preconcetti rispetto alla ‘vendita’. Sai che le percentuali di adesione sono davvero basse, molto dipende dal prodotto e molto dai contatti che si hanno però il bello di riuscire a costruire una rete è anche saper accogliere questa sfida. Se il tuo network organizza corsi motivazionali e di formazione, partecipa alle riunioni. Sono sicura che troverai i giusti consigli per ottimizzare i tuoi contatti e arrivare al successo. 😉
      Buon we

  2. Teresa

    Ciao, grazie per la tua risposta. Si, il mio network organizza formazioni motivazionali periodicamente. Devo dire che ho una up Line attenta e sensibile e questo è positivo. Il resto spetta a me farlo. Buona domenica

  3. Pingback: Reddito automatico - Mathilda Stillday

Add A Comment