EFT e affermazioni positive (video risposta)

E’ passata poco più di una settimana da quando sul mio profilo di FB ho chiesto se avevate domande e curiosità sui temi che tratto. Vi ringrazio molto per l’entusiasmo e la partecipazione che avete dimostrato e per le domande davvero interessanti che avete lasciato nei commenti. Prima di darvi qualche info in più, ti svelo una cosa sui video.

Ne ho girati moltissimi in passato e ne ho pubblicati pochi. Abito vicino all’aeroporto e sentivo il sottofondo dei motori che decollavano virando sopra casa. Anche l’illuminazione era un problema non indifferente. Mentre ero in vacanza ho pensato: “Ehi, qui c’è silenzio. E ci sono paesaggi naturali magnifici!” Quindi ecco la prima video risposta. E’ per Patrizia che mi chiede un suggerimento su EFT e affermazioni positive. Nel video, brevissimo, spiego la versione che uso io e che, oltre a usare le affermazioni positive nella sequenza di tapping, permette di aggirare eventuali resistenze. In pratica si prendono due piccioni con una fava! Anzi tre, perché riduciamo anche il tempo di trattamento.
L’impostazione della frase di set up di EFT (vi rimando a questo post in cui trovate la spiegazione della sequenza)  spesso è stata criticata proprio perché mette il focus sul dolore, sull’emozione negativa, sul trauma ecc. Ma è proprio quella che vogliamo elaborare e metabolizzare ovvero è l’interruttore che crea il nostro zzz! cioè il cortocircuito energetico che causa somatizzazioni, dolori, paure.

La soluzione più efficace per me è unire entrambe le cose: un paio di giri sulla questione centrale seguiti da almeno un giro affermativo per spostare il focus dal disagio alle risorse che abbiamo per far fronte alle situazione. Ricordati che quando lavori su un aspetto devi sempre portare a zero la reazione rispetto al focus su cui stai picchiettando.
Non mi resta che augurarti buon tapping poi ricordati di ripassare per lasciare un commento per raccontarmi come ti sei trovata con questa impostazione e soprattutto per festeggiare i risultati raggiunti.

Add A Comment