Percorso 2: l’energia in casa

Quando ero all'inizio del cammino spirituale ho sentito parlare di varie pratiche utili per sentire le famose negatività in casa. Vorrei sorvolare sul fatto che l'energia è, e noi entriamo in risonanza o dissonanza con ciò che percepiamo e il concetto di negatività rischia di rendere oggettiva una percezione che oggettiva non è. In questo secondo step del nostro percorso, parliamo di energia della casa.

C'è chi  mette bicchieri con il sale negli angoli delle stanze e chi indaga con il pendolino o avvalendosi della fiamma della candela. Se propendete per questo approccio, potete interrompere la lettura perché l'articolo non parla di questo tipo di mezzi. Non ne condanno l'uso, sono per la massima libertà, ma sono convinta che non servano strumenti esterni perché in noi abbiamo tutto ciò che serve per sentire.

Ti farò una serie di domande che spero ti aiuteranno a capire cosa osservare dentro casa e dove puoi intervenire per rendere lo spazio e l'atmosfera più armoniosi senza ricorrere a strumenti che poco conosci.

- Qual è la stanza di casa che preferisci? Non intendo solo quella in cui passi più tempo, ma proprio la stanza in cui ti senti meglio, ti rilassi, ti senti in pace al di là di ciò che puoi fare in quello spazio.

- In quale stanza diventi insofferente, tesa o irritabile? Ci sono persone che non hanno un punto di casa che avvertono come disarmonico però dormono malissimo, hanno incubi o risvegli frequenti. Può essere che il letto non sia nella giusta posizione oppure che qualcosa nella stanza crei disturbo. Che sia il colore del copriletto o un'immagine, o le pietre (lo dico per chi si ostina a infilare quarzi e ametiste nelle federe dei cuscini!) può essere che qualcosa ti dia fastidio. Il consiglio è di osservare la stanza e seguire l'intuito. In genere, se qualcosa è disarmonico, non bisogna cercare a lungo, anzi, si individua con molta facilità.

- Se hai figli (o animali domestici) osserva in quali punti o stanze hanno paura e in quali si addormentano con più facilità. Tra nodi di Hartmann, punti da riarmonizzare o feng shui c'è l'imbarazzo della scelta. Prova a osservare casa con più attenzione.

- Hai una stanza in casa che usi come la stanza del caos (es. per stendere, stirare, impilare cose) perché basta chiudere la porta e nessuno vede? Forse questa stanza è proprio quella che usi per scaricare il caos interiore. Quando fai ordine, butti ciò che non serve e sistemi il resto, come ti senti? Quale energia stai muovendo? Dopo averla sistemata ti senti più serena a livello fisico, emotivo o mentale?

Non ti sto dicendo di fare il giro di casa con il pendolo o chiamare un medium per fare chissà cosa. Ti sto invitando a sentire la casa a un livello più profondo. Prova a immaginarla come un essere vivente. Cosa ti racconta? Cosa ti dice di sé? Joe Vitale quando narra la sua esperienza con Ho'oponopono spiega come usare il mantra ripulire gli ambienti. Ti sei chiesta perché? Se noi attiriamo tutto, perché dovremmo pensare che gli ambienti siano sporchi o negativi? Un altro esempio calzante è questo. Hai avuto una discussione, esci di casa e quando rientri senti l'aria pesante. Le forme pensiero che rilasciamo nell'ambiente sono forme di energia che rimangono in quello spazio. Oppure vengono stipate in una sola stanza in cui regna il caos.

Proseguo con gli esempi per aiutarti a osservare in modo più consapevole. Quando ti dedichi alle faccende di casa apri le finestre, fai la polvere, pulisci i pavimenti, i vetri, fai ordine e sistemi gli oggetti fuori posto, poi osservi casa e la vedi più bella, oltre che più ordinata. Quale energia senti dopo aver pulito? Basta stare nella stanza, anche a occhi chiusi, per sentire la differenza.

Ho spiegato il modo che uso io per ripulire casa dalle emozioni e da ciò che percepisco come disarmonico. Prova, cambia ciò che non ti piace rispetto a ciò che suggerisco io (usa l'intuito!) poi passa e lascia un commento e raccontami quali differenze hai notato rispetto alla solita pulizia di sempre. La cosa curiosa è che, le prime volte, avevo la sensazione che dopo questo trattamento la casa si sentisse più amata e si sporcasse meno. E' un buon incentivo a provare, no?

Add A Comment