Cos’è la borsa degli strumenti?

Ho notato una cosa frequente in chi vive la vita con un approccio olistico. Nelle situazioni critiche spesso ci si dimentica degli strumenti che abbiamo a disposizione. Raccogliamo un'infinità di informazioni, corsi, libri ecc. però nei momenti di crisi si dimentica di averli e, ovviamente, di usarli.

Adoro l'ombretto marrone. Mi piace come mi sta e mi piace il colore che prendono i miei occhi quando lo metto. Però le mie palpebre assorbono quel colore. Lo mangiano letteralmente quindi devo metterne un chilo con risultati pessimi sulla tenuta. No, state tranquille, non sto diventando una beauty blogger! Dico questo perché sono sicura che l'attenzione e l'ascolto che avete sul corpo è più preciso e mirato. Se usate una crema che vi lascia la pelle unta o un mascara che vi fa bruciare gli occhi lo notate subito. Ogni cosa ha effetti precisi su di noi, vale anche per le tecniche energetiche.

Veniamo al punto. Se non ci si ricorda di ciò che abbiamo a disposizione può dipendere vari fattori.
- Le tecniche olistiche sono solo lavoro o moda redditizia;
- siamo poco consapevoli delle nostre competenze;
- scarsa conoscenza degli strumenti;
- poco ascolto di sé.

Provate a pensare a tutti i corsi sul benessere, la crescita personale e spirituale che avete fatto. Quali competenze avete? Forse vent'anni fa avete seguito un corso di yoga, magari lo avete praticato per un po', poi siete passati ad altro perchè lo yoga non vi bastava più. Forse qualche anno fa, vista la moda new age, avete seguito un corso di reiki, o sui cristalli, o di pranic healing, o ancora meditazione, rilassamento, training autogeno, chakra, pendolino, lettura dei tarocchi, enneagramma, numerologia piuttosto che feng shui. Eppure a volte vi sentite persi quando capita qualcosa che vi tocca, direttamente o meno, e sprofondate in una valle buia. Così iniziate a cercare aiuto e andate alla ricerca di nuovi stimoli, e nuove discipline, per uscire dalla crisi. Vi ricordo che le tecniche sono solo strumenti. E sono sicura che usate meno della metà di ciò che già sapete.
Accade perché, come dissi in una newsletter, si passa da un dolce all'altro senza conoscere bene la torta che si sta mangiando.
Il corso di yoga che avete fatto che effetti aveva su di voi? Che benefici vi dava? Vi centrava e radicava, vi rilassava, vi caricava? Come lo usavate, quanto praticavate e perchè?

Stessa cosa per il corso che avete fatto di reiki o le altre discipline. Ogni strumento ha un effetto preciso su di voi. Qualsiasi tecnica stiate usando imparate a sentire quali benefici reali vi regala.

In questo post avevo parlato delle mie impressioni su ho'oponopono paragonandolo ad altre discipline. Avete già fatto un'analisi e una comparazione tra le varie competenze che avete? Attenzione, quando chiedo questo intendo che dovete averne fatto esperienza non che usate un mantra o un fiore di Bach perchè vi hanno detto che serve per il motivo X, ma perché realmente ha avuto su di voi quell'effetto. Restate in un atteggiamento di osservazione critica che significa verificare, ascoltare, sentire, riconoscere ciò che accade e non prendere tutto per oro colato. Fate esperienza perchè è quella che vale davvero. La vostra borsa degli strumenti può essere piena di diplomi, attestati e pezzi di carta di mille corsi diversi, ma se non  fate esperienza usandoli su di voi, non potrete dire di conoscerne gli effetti che i diversi strumenti hanno. E la vostra reazione sarà unica! Non aspettatevi che sia così per altri.  Se non si sperimenta direttamente ci si ritrova con una borsa vuota e la testa piena di informazioni.

Cos'è la borsa degli strumenti?
E' un'immaginaria borsa in cui inseriamo le competenze acquisite in ambito olistico (o professionale).
E' utile per sapere sempre cosa abbiamo a disposizione per il nostro benessere.

Come si crea?
Compilate uno schema partendo dall'elenco dei corsi, dei libri o dei seminari che avete fatto in base agli argomenti. Indicate quanto lo avete usato, per cosa e con che risultati (positivi o negativi). Se volete potete fare anche una visualizzazione in cui riempite la vostra borsa.

Quando si usa?
Ogni volta che dovete far fronte a un'esigenza legata al benessere o all'armonia potete utilizzare la vostra borsa. Vi aiuterà a capire quali strumenti avete a disposizione e cosa scegliere, di volta in volta, per essere più efficaci.

Perchè è utile?
Vi aiuta a diventare consapevoli di ciò che avete come patrimonio di informazioni perchè il sapere conta poco se non si fa esperienza.

Parte della mia borsa degli strumenti è pubblica e si trova come menù qui sul blog. Ci sono tecniche che uso poco e altre che uso con più familiarità, altre che uso solo a titolo personale e per le quali non ho una formazione precisa. Non sono, per me, tutte sullo stesso livello perchè ognuna ha effetti diversi sia come intensità, velocità e durata dei risultati.
Viaggiate organizzati, fate ordine e scoprirete di avere una borsa super attrezzata e piena di grandi ricchezze da vivere, approfondire, scoprire.

Comments

  1. Pingback: Bilancia le competenze – movimento psicoespressivo

Add A Comment