Dieta o regime alimentare?

Vi avevo anticipato l'uscita del libro La rivoluzione della forchetta vegan e rientrare dalle ferie trovando il libro sul tavolo è stata una bella coccola dopo una settimana passata a preoccuparmi di cosa potevo o non potevo mangiare dato che l'hotel non era attrezzato per le intolleranze (mentre aveva detto il contrario).

Nella prima parte del libro ci sono diversi consigli e molti esperti che raccontano la loro scelta alimentare e i benefici avuti dal cambio di regime alimentare.
Avete notato che in estate molti si dedicano a una dieta proteica e mangiano carne e pesce ad ogni pasto con un sacco di verdure, niente formaggi, zero carboidrati per perdere peso in vista della prova costume? Poi, cosa succede?
Il primo boccone di pane che mangiano puf! si gonfiano come palloni. (Si far per dire eh)

Il punto è che la dieta proteica appesantisce un sacco i reni, specie se non si beve molto, e non è equilibrata.
Al posto di mettervi a dieta cercate un bravo nutrizionista e fatevi consigliare un regime alimentare adatto a voi e a ciò che vi piace. Inoltre, se come me avete problemi di intolleranze alimentari chi meglio di un professionista può dirvi cosa mangiare? Poi non so voi ma io quando sento il termine dieta penso alla privazione e al sacrificio. In questo salotto abbiamo detto più volte che i termini che usiamo per comunicare con noi stessi sono importanti su più fronti (specie a livello emotivo e mentale).

Leggendo il libro ho scoperto un sacco di ricette interessanti e sane con ceci, o farina d'avena come il classico porridge, che ho rifatto usando i fiocchi di grano saraceno, latte di soia con aggiunta di albicocca, pesca, prugna, semi di papavero e menta secca, dolcificato con succo d'agave (vedi foto sopra).
Per non parlare delle ricette con cavolo nero, della patata dolce e del mais.

Se siete onnivori e non siete pronti a una scelta drastica potete introdurre qualche piatto vegetariano o vegano. A me piace sperimentare accostamenti insoliti e adoro i piatti unici, per esempio.
Questo poi casca a fagiolo, è il caso di dirlo, con l'iniziativa del mercoledì Veg (l'ho scoperta circa un'ora fa) e già ne sono entusiasta perchè concilia le mie intenzioni con le restrizioni alimentari che già vivo.

Comments

  1. Trovo più antipatico ‘regime alimentare’ piuttosto che ‘dieta’..ma forse va a ‘gusti’!!

    L’argomento mi cattura (quasi come se si trattasse di una coincidenza)..credo d’aver sviluppato delle intolleranze(presumibilmente a causa di abusi/eccessi) e guarda caso, trattasi proprio di carboidrati!!(a volte, per saziare la pancia, si fà prima a farcire una piada)
    Il mio vero grande problema attuale è l’assoluta mancanza di voglia nel mettermi ai fornelli! Ma le novità, mi fanno gola e quindi proverò a ritagliarmi uno spazietto anche per questo!!

Add A Comment