Un bouquet speciale

Un bouquet speciale

Quando si pensa alla sposa di solito si ha curiosità per due cose: il vestito e l'acconciatura. Dato che non ho mai sognato l'abito classico non mi sono messa a girare negozi in cerca dell'abito da sposa perfetto ma ho iniziato a pensare al bouquet.
Essendo una reiki per me tutto è energia. I fiori sono stupendi e adoro le piante ma un fiore reciso, per me, sta già morendo e un bouquet di piante grasse (spinose) non mi pareva adatto al lancio!
Così ho riesumato la mia parte creativa in cerca di un bouquet assolutamente hand made e che durasse nel tempo. State tranquille, questo potrebbe essere l'unico post creativo di questo blog!

Perline? Roba superata.
Pasta di sale o di mais? Pure, le facevo una vita fa.
Bottoni, spille, fiori di balsa? Troppo rischioso perchè non l'avevo mai fatto e le mie mani sono in condizioni pietose.
Così ho avuto quest'idea.

Ho perso il conto di quanti negozi ho visitato in cerca di fiori di stoffa belli che sembrassero naturali soprattutto per i colori. Ho comprato tulipani, margherite, ranuncoli, rose, peonie andando in giro a rate. Mi piaceva pensare che il bouquet avesse qualcosa di speciale per me, per noi. Ho pensato che nascondere nel bouquet dei charms con un significato particolare per noi o di buon auspicio per il futuro, fosse una cosa simpatica. Qualcuno dice pure romantica ma come ho già raccontato, diciamo che il romanticismo non è tra le mie qualità principali.

Ho acquistato:
- nastro di raso rosso spesso pochi millimetri
- nastro di raso rosso di un paio di centimetri
- fiori di stoffa di varie dimensioni
- charms di peltro (gatto, tartaruga, libellula, stella, cuore, fiocchi, albero della vita e pure una lampada di aladino!)
- scotch di carta o guttaperca (nastro da fioristi)
- spilli con punta con perlina bianca

Procedimento.
Ho legato i charms agli steli usando il nastrino sottile dopo averlo tagliato facendo una prova per tener conto della grandezza dei rami.

Ho messo il fiore più grosso al centro (con i ciondoli più intimi e personali!)
Ho aggiunto gli altri fiori dando una forma tonda e leggermente sferica al tutto e ho fermato con nastro di carta per mantenere la disposizione scelta. Una volta aggiunti tutti i fiori, ho tagliato con un tronchesino la parte eccedente dei rami. Viste le mie mani (pessime) mi son dovuta far aiutare perchè il filo di ferro all'interno era una dura prova per le mani e per la pazienza.

Bouquet con charms nascosti

Fate la prova accostando al corpo il bouquet per vedere a che altezza tagliare l'eccedenza.
Per finire prendete il nastro di raso o di organza del colore scelto e arrotolatelo lungo il gambo del bouquet. Cercate di mantenere la stessa distanza tra un giro e l'altro in modo che sia uniforme.
Arrivate in fondo ripiegate il lembo di nastro su se stesso e fermatelo al resto usando gli spilli con la perlina o altro.
Dato che quel giorno potrei essere un tantino tesa se non altro per la passerella infinita con il tacco dodici, ho pensato di aggiungere un antistress ossia qualcosa con cui giocherellare usando il pollice durante la mia passeggiata: ho cucito al bordo un cuore di svarosvki rosso e un ciondolo in peltro con la scritta LOVE al quale ho attaccato un altro piccolo svarovski rosso. Quindi se vedrete il bouquet dondolare non sarà per tremarella ma perchè starò giocando!

Per quel giorno ho realizzato quattro bouquet diversi: uno bianco-giallo-rosa per la cerimonia ufficiale in comune che ho regalato al nostro 'cupido', uno per la cerimonia in spiaggia che ho tenuto, uno per la mia testimone e uno da lancio con ranuncoli rosa e una peonia centrale.

Questo invece è un particolare del bouquet ufficiale che ho aggiunto anche su quello che vedete nella foto precedente. Basta annodare il nastro e incrociarlo sulla parte posteriore facendo attenzione a mantenere la stessa distanza tra un giro e l'altro e a distendere bene il nastrino evitando che si arrotoli.
Che dite?

Nastro sul manico

Comments

  1. E’ la cura dei particolari che fa di un evento (e non parlo solo del giorno del matrimonio) un momento davvero speciale.
    Un abbraccio fortissimo.
    Riesci a goderti un po’ di leggerezza per qualche giorno :D?

    1. La solita mamma una delle wedding mi ha formato e plasmato con ‘I dettagli fanno la differenza’ che credo mi tatuerò su un braccio! ;o) Diciamo che ce l’abbiamo messa tutta e c’è stato pure un flop colossale di cui parlerò in un post a parte.
      Leggerezza sempre ma ho ancora papà, mamma e la mia sorellina qui fino a venerdì quindi sono ancora ‘presa’. Per il relax vero e proprio dobbiamo aspettare ancora qualche giorno. Buona giornata

  2. La cosa bella è che i buquet erano davvero “tuoi”, ti appartenevano ed assomigliavano. Bellissima l’idea dei charms…!

    1. Lallabel anche quelli regalati erano personalizzati con charms precisi e di buon auspicio. Ad esempio avendo single allergiche al matrimonio tra gli invitati, su quello da lancio ho messo un quadrifoglio come porta fortuna, un cuore e una chiave (del successo!). Non l’ho appesantito troppo altrimenti se arrivava in testa era un casino! ahahaha In quello della testimone c’erano molti più ciondoli, come nel mio.

  3. Francesca

    davvero originale e “tuo”, anzi, “vostro”. Bellissima idea! 🙂

  4. Alessia Di Ferdinando

    Mi intrufolo e dico che dal vivo era bellissimo! Come tutta la serata!

  5. Eu

    Hai avuto una splendida idea.
    Io non voglio mai che mi regalino i fiori proprio perchè odio l’idea che vengano recisi

Add A Comment