LOA: 7 trucchi per prepararsi alla prova costume (prima parte)

Si avvicina il periodo estivo e inizio a sentir parlare di diete, peso a fisarmonica, chili superflui e preparasi alla prova costume. Vi piacerebbe perdere peso usando la legge di attrazione?
Come ogni anno parte la corsa alla dieta lampo che permette di perdere chili in poco tempo, magari facendo la fame.
Premesso che non sono medico quindi non entrerò in merito a fisiologia, metabolismo e disfunzioni varie, mi atterrò solo all'aspetto mentale. Inoltre, non sono convinta che per essere felici si debba essere magri come uno stecco di gelato. Le curve morbide e qualche chilo in più sono gradevoli allo sguardo. La cosa fondamentale è fare ciò che ci fa stare bene!

Perchè alcune persone nonostante un regime calorico controllato e il movimento non calano?
Ma è possibile perdere peso usando la legge di attrazione? La risposta è 'Sì'.

Basta conoscere come funziona la mente rispetto allo schema mentale del peso. Molte donne hanno il timore di non perdere peso dopo la gravidanza. Questo stesso timore trattiene chili (basta pensare alle regole su cui si basa la LOA) e tornare al peso forma diventa sempre più complicato.
Quando ero incinta ho preso dieci chili ed essendo bassina ero piuttosto tonda con i miei 59 chili di peso. Le gambe e i fianchi erano diventati pesantissimi e mi facevano male anche per la postura sbagliata dato che caricavo il peso sui talloni torturando anche la schiena.
In gravidanza visualizzavo come sarebbe stato il mio corpo dopo il parto. Non magro come prima della gestazione ma magro come ai tempi dell'università perchè negli ultimi anni avevo accumulato qualche chilo in più passando da 49 circa a 54 chili. Stavo bene anche con questi chili in più ma mi sentivo appesantita anche mentalmente. L'idea mi venne quando nel primo trimestre di gravidanza (a causa dei dolori legate all'alimentazione glutinosa) persi peso tornando ai fatidici 49 chili, e vidi anni di cellulite sparire.

1 - Abbiamo detto in altri post che la legge di attrazione (LOA) non è escludente. Ciò significa che potete solo chiamare a voi qualcosa, ma non rifiutare ciò che non desiderate. E' fondamentale capire questo passaggio perchè se siete abituati a pensare che volete più amore, più salute e più denaro, dovete essere consapevoli che non potete chiedere più chili! Va riformulato il pensiero.

2 - Quando vi guardate allo specchio come vi vedete? Dove cade la vostra attenzione? Sui fianchi, sulla pancia, sulle gambe, sul seno abbondante? E' importante che siate consapevoli del vostro focus rispetto al corpo. Quello che non vi piace è quello su cui dovrete cambiare immagine mentale. Se continuate a fissarvi sulla pancia o sui fianchi troppo pronunciati siete lontani dall'obiettivo. Guardate cosa vi piace di voi e come vorreste essere per vedervi più armoniose. Spostate l'attenzione su qualcosa di positivo.

3 - Una volta compreso cosa volete cambiare osservate come vi comportate e pensate ogni giorno. Andate per negozi e guardate solo un certo tipo di abiti perchè 'Non vi si addice', comprate capi solo neri perchè sfinano la figura. Vivete da persone del vostro peso o vivete come persone che hanno il vostro peso ideale? Mi spiego meglio: se peso 100 chili e vivo, penso e mi vedo come una persona che pesa 100 chili sarà difficile che arrivi a 90 chili. Ricordate che è il pensiero che prende forma?
Qualche post fa ho parlato di una signora che voleva perdere peso ma appena iniziava la dieta e si preoccupava del fatto che avrebbe dovuto comprare altri abiti e non poteva permetterselo. E' una bella resistenza. Se foste già dimagriti (e lo siete è, perchè se vi sentite e vi pensate magri il vostro pensiero prenderà forma) come vi sentireste? Più leggeri, più felici, più alti, più sciolti? Questo ci porta al prossimo punto.

Domani la seconda parte del post.

Comments

  1. Odio i post a puntate 😛
    Ok, aspetto, curiosa e interessata. Intanto lavoro su questo!

    1. Ah e togli quel 49.4 della foto, che nemmeno a 12 anni pesavo così!!
      (sempre triste e arrabbiata, se vince il secondo stato d’animo siamo a buon punto)

    2. Cristina

      belli i 49 kg… pe me devi mettere 49+tanti kg!!!

    3. Angela

      Ma certo basta focalizzarsi su quello che si vuole, e non su quello che non si vuole. E’ come quando hai comprato la macchina e improvvisamente vedi tutti quelli che hanno la stessa macchina, esempio banale ma vero. In altre parole scelgo di andare verso e non via da. Verso è più morivante e coinvolgente perchè la scelta è sostenuta da un energia che spinge a muoversi ad agire. E un percorso basta cominciare e farsi sorprendere dai nuovi risultati rinforzanti.
      Angela http://www.iohovogliadi.altervista.org

  2. Miss Raw

    Ma dai, bellissima ed interessante prospettiva. Non vedo l’ora di leggere il seguito!! Proverò anche questa soluzione per il mio problema di fianchi e gambe orribili…

  3. Laura

    Anche io odio i post a puntate! Detto questo aspetto il seguito e corro a spostare il focus sulle mie parti bellissime 😀

    1. Lo so, infatti all’inizio era un unico post ma era veramente lungo un capitolo! Stancava persino me rileggerlo. Poi c’è un filo logico nel taglio. Portate pazienza.

  4. Wisteria di Essenza Burrosa

    E’ quello che sostengo io in un certo senso ^_^
    Aspetto il post di domani.

    Mi spiace non aver partecipato di più in questo periodo.

    A presto.

    1. Wisteria, domani entriamo nel vivo delle resistenze. ;o)
      E’ un periodo particolare per tutti, sarà che c’è bisogno di guardarsi dentro più che di fare pubbliche relazioni.
      Va bene così. No?! ;O)

    2. Wisteria di Essenza Burrosa

      o guarda,più in dentro di così…XD
      finalmente ho avuto del tempo per viaggiare (sai a che mi riferisco).

    3. Ah bene! :o) Pian piano si riprende il ritmo. Mi mantengo ancora sul disattivato andande per fortuna ma i pochi flash che ho sono abbastanza destabilizzanti. -_-

    4. Wisteria di Essenza Burrosa

      il problema è che l’unico momento tranquillo che ho è quando dormono tutti…peccato dorma anch’io e quindi non riesca mai a finire o a iniziare.
      Poi ogni tanto arrivano i sogni anche.

Add A Comment