Mathilda Stillday

10 piaceri semplici dell’anima!

Silvia 20 marzo 2012 Chi sono, iniziative 11 commenti
Loreena McKennitt

Raccolgo con piacere la proposta fatta da Sunwand che chiede di elencare dieci piaceri dell’anima, le cose che rendono dolce la nostra esistenza, il nostro quotidiano.
Ci ho pensato e dato che il gioco prevede che si ceda la palla ad altri blog, e io mi troverei a fare i soliti nomi, preferisco lasciare a voi la possibilità di usare questo tema come spunto per un post così che potrete raccontarvi e farvi conoscere senza dover aderire a una catena.

Ecco i miei must have:
1 – il bibitozzo dopo pranzo con cioccolata fondente. E’ il mio momento di silenzio, dedicato alla scrittura, alla pausa dal mondo, alla lettura dei blog. Non è una pausa dal lavoro ma dalla mammitudine.
2 – il bibitozzo dopo cena che segna l’attimo di fine giornata e che apre l’inizio delle danze perchè posso dedicare il resto della serata a me stessa.
3 – leggere. Non importa che sia un libro, una rivista, un saggio, sito, blog, o altro. Leggo tantissimo.
4 – qualche scatto con la digitale. Sono una capra in molte cose: fare foto è una di queste ma mi piace.
5 - fermarmi anche solo due minuti nel silenzio totale. Silenzio dentro e fuori. Una volta fare meditazione e yoga era un’esigenza fisica come respirare. Ora sono ancora alle prese con le priorità e respiro in altro modo, attraverso altre cose.
6 – quando vado a dormire mi piace accompagnare il sonno con una riflessione, un ringraziamento sulla giornata, un trattamento di eft o reiki o un esercizio di rilassamento. La notte ha un sapore più dolce.
7 – A periodi amo cucinare, creare, fare esperimenti, ricercare nuovi accostamenti. La cucina consente di creare, trasformare, progettare, realizzare e, si spera, gustare. Prima lo facevo con le cose creative che oggi ritrovo con piacere su molti blog.
8 – un piacere per l’anima è visitare alcuni salotti virtuali dove regnano immagini che io non riuscirò mai a realizzare e guardarli con ammirazione. E’ leggere articoli che parlano di arredamento, matrimoni, creatività, cucina, libri. E non ha a che fare con la lettura che ho citato più sopra ma è un incontrare e conoscere nuove persone attraverso il loro lavoro e il loro impegno. Purtroppo in questo periodo riesco a leggere poco e spesso (confesso!) a causa di quei benedetti codici odiosi non commento perchè preferisco leggere altro piuttosto che dover controllare e ricontrollare. Ma vi leggo. E in questo stesso ambito metto gli scambi via mail e i commenti. E’ fare rete oltre la rete.
9 – cantare e ascoltare musica. Da sempre. Se non fossi una perfezionista magari avrei deciso di cantare nella vita. Sono bassa come Rita Pavone, ho il naso della Pausini, porto gli occhiali come Arisa, amo la musica jazz e celtica e mi vestirei volentieri come Loreena McKennitt ma non ho i capelli così rossi!
10- E’ una mania ma non riesco a fare una sola cosa per volta quindi seguire nuovi progetti, imparare cose nuove, studiare, inventare, organizzare. Sono pigra fisicamente ma mentalmente sono iperattiva.

Come ho detto all’inizio del post non amo le catene e rischierei di fare i soliti nomi quindi chi mi segue e a voglia di raccontarsi tramite questa iniziativa, scriva un post sul suo blog e lasci nei commenti a questo post il link: verrò a leggere e son sicura che chi mi segue farà altrettanto.

Ti piace questo articolo? Condividilo!

A proposito dell'autore

Autrice, consulente e formatrice olistica, sono alla costante ricerca di novità e idee da realizzare, progetti, storie da raccontare. Il mio motto è: “Siamo tutti perfetti nella nostra imperfezione, ma possiamo sempre migliorare”.

11 Commenti

  1. Mathilda Stillday 20 marzo 2012 at 17:41

    Ho volutamente omesso tutto ciò che riguarda bimbo e famiglia. ;o)

  2. Lallabel 20 marzo 2012 at 18:50

    Chiaramente, come si potrebbe fare a meno di bimbo e famiglia?
    Però mi sorge un dubbio… ma cos’è il bibitozzo???
    Mi piace questo post, da brava leonessa sono anche un pò egocentrica e quindi credo che raccoglierò l’invito! :)

    • Mathilda Stillday 20 marzo 2012 at 18:53

      Vedi che svampita che sono!
      Bibitozzo= caffè solubile lungo servito in tazza tipo mug rigorosamente accompagnato da cioccolata fondente. La mia metà è riuscito a convertire al caffè fatto così diversi amanti del caffè ristrettissimo.

      Leonessa, partecipa che aspetto il link.
      (Visto che non serviva fare le nomination che tanto arrivate! ;o)

  3. Eu 21 marzo 2012 at 15:15

    Vorrei provare il bibitozzo

  4. cherryplum 21 marzo 2012 at 16:57

    adoro Loreena Mckennit! Colonna sonora di molti momenti “tutti per me”… e ho pure un debole per i capelli rossi, anzi più sul carota, a dire il vero. Bella idea, questo post, vediamo se riesco a prendere la palla e rilanciare…

    • Mathilda Stillday 21 marzo 2012 at 17:08

      La McKennitt la sa lunga su molte cose. Se hai occasione vai a un suo concerto. Ad aprile sarà in Italia e ho pure i biglietti ma causa pupetto mi tocca saltare e ho già i biglietti.
      Se rilanci la palla con il post passa e lascia il link così vengo a curiosare. ;o)

  5. Velma 22 marzo 2012 at 11:20

    eccomi!

  6. Alice 24 marzo 2012 at 23:08

Lascia un commento