Calcola il numero di espressione

Numerologia: numero di espressione

Ti sei mai chiesta cosa pensano gli altri di te? In questo articolo di numerologia potrai calcolare il tuo numero di espressione che ti aiuterà a capire come ti poni verso il mondo e che impressione hanno gli altri di te.

Calcola il tuo numero di espressione

Di seguito trovate la tabella per decodificare il vostro nome e cognome.
Prendete un foglio e scrivete:

nome + (secondo + terzo nome se presenti) + cognome + (cognome da sposata vedi sopra)

1    A  J   S                 La lettera K ha valore 11
2    B  K  T                La lettera V ha valore 22
3    C  L  U
4    D  M  V
5    E  N   W
6    F  O   X
7    G  P  Y
8    H  Q  Z
9    I   R

Mettete sotto ogni lettera del nome, secondo nome, cognome (+ cognome da sposata se da più di nove anni) e fate la somma riducendo tutto a una sola cifra finale (da 1 a 9). Il numero risultante si chiama numero di espressione che vedremo in modo approfondito con i risultati e un esempio nel prossimo post.

Il nome completo

Quando ho scoperto cosa si cela nel cognome sono rimasta affascinata. Mi piacciono le culture in cui c'è un profondo rispetto per gli antenati, come nello sciamanesimo. Hanno una sorta di memoria storica e familiare molto più viva rispetto alla nostra.

La missione del cognome

Una delle cose che mi colpì molto quando iniziai a studiare numerologia (applicata allo studio di personalità più che alla divinazione) fu capire che il nostro cognome rappresenta proprio il bagaglio che gli antenati ci affidano di generazione in generazione. Non è solo l'etichetta di riconoscimento della famiglia.

Ė una sorta di radice legata al passato che, insieme al nome, ci cala nel presente dandoci la possibilità di capire come arrivare al nostro obiettivo e soddisfare il percorso di vita che si esprime tramite la data di nascita.

Il nostro nome e cognome rappresentano l'equipaggiamento, i doni che abbiamo per facilitare la nostra esistenza ma anche i limiti che questo bagaglio porta in sé.
Capite bene che analizzare il proprio nome e cognome in questa prospettiva aiuta a capire cosa abbiamo nella nostra borsa degli strumenti personale.

E il cognome da sposata?

Anche qui mi stupii molto nel sapere che il cognome preso dal marito inizia ad avere influenza sulla personalità della moglie dopo un ciclo completo, ovvero dopo nove anni di vita insieme.
Per lo studio di personalità delle donne sposate da oltre un ciclo è quindi fondamentale tenere conto anche del cognome acquisito se è il uso cioè se si usa in sostituzione del cognome di nascita.

Ti sta venendo mal di testa al solo pensiero di dover fare i calcoli?
Scarica gratuitamente la guida che ho preparato con gli esempi e la tabella di conversione e in pochi minuti potrai calcolare i due indici principali di un tema numerologico.

Numerologia: tabella di conversione e data di nascita

 

Comments

  1. Velma

    prossimo post? Vuoi dire che ho fatto per due volte il calcolo e devo aspettare il prossimo post?

  2. Non so essere delusa o contenta…si fa per dire…
    Ho sempre avuto due numeri molto importanti per me e che, casualmente si sono ripetuti e ho incontrato in particolari occasioni e circostanze. Soprattutto uno. L’ho considerato per molto tempo il MIO NUMERO.
    Invece è uscito l’altro…

    1. Tranquilla, non è detto che sia il TUO numero. Lo vedremo più avanti quando parleremo anche della data di nascita. Parleremo anche di numeri maestri, o gemelli, perchè sono la mia passione. ;o)

  3. Nicky Miranda

    Oh mamma…devo fare un “calcolo” chilometrico!Lo faccio mentre aspetto il prossimo post!;-)

  4. Tranquille, la scelta di spezzare il post è per ragioni puramente editoriali (che parolona eh!)
    I post troppo lunghi stancano.
    Inizio settimana avrete il post. ;o)

    1. I post troppo lunghi stancano?
      Ma se siamo tutte qua che fremiamo! Il punto è che la scrittrice ha preso il sopravvento e ha creato la suspense. E c’è riuscita alla grande. Ma ci sta, eh. Ci sta tutto. ;o)

    2. Alice, non fare la bischera! Il punto è che la scrittura su web, specie di temi impegnativi, richiede una scrittura in pillole. Non vorrei sentire russare a fine articolo! ;o)

    3. Hahaha! Mi hanno detto di tutto ma della bischera non me l’aveva detto nessuno! :oD Hai scritto dei libri? Sì. Non so se te li hanno ancora pubblicati, ma non importa. Per me, sei una scrittrice.

    4. E pensa che io sono bergamasca quindi spero che in toscana sia in senso affettuoso e non offensivo.
      Scritto due romanzi. Il primo ho paura a rileggerlo perchè non mi ci riconosco ma la storia mi piace quindi ci rimetterò mano, il secondo invece è più vicino a come scrivo ora. Non li ho pubblicati perchè…ehm…come dire…non ho cercato un editore seriamente. L’ho mandato a un paio di case editrici grosse quindi mi metterò dìimpegno e chissà…
      Ah grazie del complimento! Farò in modo di diventarlo. Ho un po’ di persone che (di parte!) tifano per me. ;o)

  5. Accidenti a me che ho due nomi e son pure sposata da quasi 13 anni.
    Inizio a fare i conti 😉
    Ma per le donne… dopo 9 anni il cognome del marito influenza la personalità della moglie… e per gli uomini? Vale il viceversa? Voglio la parità numerologica 😛 😛

    1. Purtroppo no. L’uomo mantiene le sue caratteristiche.
      Personalmente credo che sia dovuto solo al fatto che la numerologia ha basi moooolto antiche quindi la donna non era considerata come entità pensante ma solo ‘figliante’ ;o)
      Poi oggi molte donne mantengono in uso il loro cognome.
      Se tu usi e ti presenti con il tuo cognome resta valido il tuo. La cosa vale per le donne che acquisiscono il cognome del marito e lo usano.
      :o)
      Io non so più a chi fare la numerologia: a me, a Mathilda, alla mia metà o al suo alter ego. Siamo troppi qui. ;o)

    1. Arrivo, arrivo. Lunedi spero avrete il post. Nel we tra fiera, articoli, libro ecc ho un po’ di cose da scrivere ma qs. post è n cima alla lista! ;o)

  6. Eu

    Io ho fatto i 9 anni l’8 di questo mese… Devo aggiungere anche il cognome di mio marito, vero?

    1. Eu dipende se usi e ti presenti con il cognome di tuo marito. Se usi ancora solo il tuo, allora conta solo quello. Magari fai il calcolo e lo tieni a parte così puoi vedere cmq le caratteristiche anche del suo. ;o)

  7. Faccio una precisazione per le sposate: il cognome acquisito dal marito analizzatelo e per ora tenetelo a parte. L’importanza del cognome dipende dall’uso che ne fate: se vi presentate coma la signora (cognome del marito) allora l’influenza del cognome sarà decisamente più importante e significativa rispetto a chi non lo usa. Per comodità fate il conto e tenetelo separato così avrete modo di studiare anche la vostra metà. ;oD

  8. Margot

    Uhh, molto affascinante…mi aggiungo ai tuoi lettori così non perdo il seguito 😉

    1. Grazie Margot! Se ti interessa c’è il candy con il tema numerologico completo. Trovi il link al post in alto a sinistra con la scritta scorrevole. Buon we

  9. sullaspondadelfiume

    Il mio numero è 3….attendo impaziente il prossimo post cara….;-)

  10. Danza dei Folletti

    I mio numero è il 6, l’ho sempre detestato..

    1. E’ solo uno dei numeri questo. Associato alla tua data di nascita vedrai che il risultato cambierà. Poi il sei ha un bel significato soprattutto se deriva da un 33. ;o)

  11. Danza dei Folletti

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  12. Bea

    aiuto …. a me dal mio nome Debora risulta un 3 da Aurelia risulta 19???? quindi faccio ancora 1+9? e dal 10 tengo 1+0?
    da LENA (cognome risulta 6 insomma alla fine 10 …. cosa guardo 1?

    1. I numeri devono essere ridotti a una cifra: 19 è 1 (9+1=10=1)
      Puoi avere 8 nomi e cognomi ma alla fine tutto è ridotto a una sola cifra. 🙂

  13. Pingback: Mathilda Stillday Numerologia: la data di nascita (percorso di vita) | Mathilda Stillday

  14. Pingback: Mathilda Stillday Numerologia: numero di espressione (seconda parte) | Mathilda Stillday

  15. Pingback: Mathilda Stillday Numerologia: tabella conversione lettere in numeri | Mathilda Stillday

  16. Cristina

    Ciao, ma se il secondo nome l’ho dovuto togliere dai documenti anni fa, per ragioni di codice fiscale, e da allora non lo sento più mio anzi spesso me ne dimentico per lunghi periodi, devo contarlo lo stesso?

    1. Ciao Cristina, se il secondo nome non lo usi più non si conta. La vibrazione che ci influenza è legata solo ai nomi che usiamo. E’ più facile che tu senta e viva l’energia di un soprannome che non di un secondo nome che non usi più. 😉

  17. Pingback: Numerologia: io intimo - Mathilda Stillday

Add A Comment